piatto

Con questo blog mi riprometto di continuare a discutere sia i risultati della mia ricerca, sia i lavori di narrativa con studenti, colleghi e persone interessate agli argomenti di cui mi occupo. Attualmente sto lavorando a un personaggio per bambini, un gatto intraprendente e coinvolto nella vita odierna con i suoi molti problemi. Uscirà in maggio un primo episodio e se piacerà ai bambini penso di iniziare una serie di racconti, anche con nuovi personaggi, per poi forse trasformarli anche in un cartone animato. M’interessano pertanto le reazioni di figli e /o nipoti, i commenti, i suggerimenti. In un secondo tempo vorrei anche girare dei brevissimi film con i bambini, per mostrare loro la creatività dietro le quinte. Lo scopo sarebbe quello di rendere meno succubi dei media sia me che loro, utilizzando la grande fantasia dei bambini e una certa esperienza di scrittura e descrizione dei vecchi (genitori, nonni).

Sul fronte della ricerca fra storia e antropologia di cui mi sono sempre occupata, conto di finire presto un breve libro in cui si discute del rapporto fra autorità e potere, fertilità e ricchezza sia nell’organizzazione degli stati moderni, sia negli equilibri della relazione uomo-donna. Una anticipazione di questo lavoro è uscita sulla rivista “aut-aut” (n°352 ottobre-dicembre 2011) come articolo dal titolo Il dolore non è un merito. Sarei ben lieta di sentire pareri su questa anticipazione o sul mio blog o su quello della rivista.